Rodi Garganico: cosa vedere e cosa fare

Rodi Garganico e la marina
Rodi Garganico e la marina

Con i suoi giardini di arance e limoni,  Rodi Garganico è la piccola capitale degli agrumi del Gargano. Ma trae sostentamento anche dalla pesca e dal commercio, soprattutto con la costa dalmata. In estate il suo sostentamento deriva dai numerosi bagnanti sparsi sulle sue lunghe spiagge dorate. I monumenti da vedere sono le chiese, il portale dell’antico castello dei Marchese di Cavaniglie e il campanile della chiesa di San Nicola di Mira, in stile bizantino.

Cosa vedere  e cosa fare a Rodi Garganico durante la vacanza

Rodi Garganico è come una rosa ancora in boccio, aggrappata alla collina sul mare. Oltre al piccolo centro storico, che conserva alcune testimonianze del XVII secolo, interessanti sono i vicoli dei rioni  del borgo marinaro  che arrivano al porto: il Vucculo il cui nome deriva da ‘vucculare’ che significa il gridare  delle donne di chiamare i mariti intenti a lavorare alle reti  e il Chepabbash, dove percorrendo ripide stradine e scalinate, addentrandosi nel dedalo di vicoletti, archi, piccole piazze segrete e splendide terrazze panoramiche si raggiungono piazzette appartate e terrazze panoramiche.
Il centro storico di Rodi Garganico conserva le caratteristiche di un antico borgo tipico del Gargano.

I dintorni

San Menaio, stazione del Comune di Vico del Gargano, è un paesino con torre doganale. Qui si trova una delle più belle  spiagge del Gargano, amata da bagnanti, villeggianti e campeggiatori. E’ un centro turistico in una vallata meravigliosamente verde, con ville sparse tra gli aranceti, e la sua pineta di fama internazionale.

Dopo San Menaio la costa di Rodi Garganico è un susseguirsi di curve, ognuna delle quali offre un panorama diverso e meraviglioso con tante cose da vedere e cose da fare. Dopo un lungo tratto in salita, e un altro tornante, la strada si allarga improvvisamente e diventa una terrazza affacciata sull’infinito. Qui bisogna fermarsi. Davanti ad essa si erge la torre di Monte Pucci, antico bastione costruito molto tempo fa quando tali luoghi erano oggetto di invasioni saracene. A sinistra, piacevoli pini si protendono a celare lo spaventoso precipizio ai piedi del quale il mare profondo risplende di mille scaglie d’oro. A destra della torre di Monte Pucci, sotto di voi e sul mare color gemma, si protende uno sperone di roccia su cui si intrecciano travi e reti: questo è il  ‘trabucco‘, antico attrezzo da pesca che tradizionalmente deriva dal tempo dei Fenici. Questo è probabilmente vero. Quando una delle travi marcisce viene sostituita con una nuova, in modo che la costruzione originale rimanga inalterata.

Cosa mangiare a Rodi Garganico

La cucina di Rodi Garganico è costituita dai piatti tipici della tradizione culinaria della regione pugliese, semplice, gustosa e colorata che  rispecchia proprio le genuinità e la ricchezza della dieta mediterranea. Le ricette erano nella maggior parte, pasti unici, cioè consumati a pranzo o a cena.

Per e da Rodi Garganico

AUTOBUS/TRENO
Con le Ferrovie del Gargano (tel. 0881 725188; www.ferroviedelgargano.com; da Foggia Euro 7,70 – minimo 1 ora e 50 minuti, con cambio a San Severo).